Unire i puntini

Un paio di foto e una ricetta:
Il gelato al Pistacchio con latte di capra Sardo e pistacchi di Bronte (Sicilia) di un certo Assenza, Corrado.

Piccolo consiglio..
Fate come noi, che quando lavoriamo con il magico pistacchio pensiamo..
“Ma chissenefrega del colore! Pensa a come suona in bocca!”

Gelato al Pistacchio

375 gr di latte di capra
50 gr di panna fresca
15 gr di latte in polvere
2 gr di farina di carruba (Siciliana)
50 gr di saccarosio
115 gr di Pistacchio di Bronte

1- Tostare i Pistacchi in forno a 175 gradi, ventola bassa, per 8 minuti o fino a che non raggiungono un bel colore verde vivo ed iniziano a rilasciare gli olii essenziali.
2- Bollire il latte di capra con la panna,
Aggiungere il saccarosio mescolato con la farina di carruba e il latte in polvere.
3- Cuocere a 81 gradi, colare in un boule freddo e riservare temperatura ambiente.
4- Aggiungere i pistacchi tostati e frullare, abbattere a -25 gradi per 1 ora.
5- Mantecare in carpigiani.

Uniamo i Puntini: Latte sardo, pistacchi siciliani, pasticcere pugliese, cucina Toscana.
Siamo noi!

20140530-162431.jpg

20140530-162453.jpg

20140530-162510.jpg

Post scritto ascoltando:
Damon Albarn – Everyday Robots

Oggi si scatta.

Un Pomeriggio in compagnia del grande Roberto Quagli, un Fotografo/Artista davvero unico e singolare.
Lui è sempre stato in un certo modo vicino all’enoteca in questi anni ed è sempre in continua evoluzione influenzando anche il nostro modo di studiare l’estetica di un piatto per un suo scatto.

20140522-173639-63399138.jpg

Una bella ed intensa sessione di foto è andata a buon fine.
Il nuovo sito internet dell’enoteca sta prendendo forma e penso che sarà davvero bello.

20140522-173907-63547920.jpg

20140522-174107-63667182.jpg

20140522-174106-63666150.jpg

http://www.studioquagliextreme.com

Post scritto ascoltando:

Motorpsycho- Behind the sun

A mano libera

20140509-155316.jpg

20140509-155329.jpg

20140509-155337.jpg

20140509-155407.jpg

“Terroir”
– Dessert studiato per una serata speciale in collaborazione con la Maison Champagne Pommery.
Rappresentazione del terroir naturale e delle pietre calcaree presenti nei vigneti della zona di Reims, in Francia.
Abbinato a un Pommery Brut Vintage 1995:
– Litchees
– Mandorla di noto
– Cardamomo
– Macis
– Caramello scuro
– Formaggio fresco Caprino
– Latte di capra
– Miele di tiglio

Post scritto ascoltando:
Turn Blue- The black keys