Boom: Ho fatto Cento.

Ieri é stata una giornata speciale:

Abbiamo inaugurato l’anno 2014 con un cambio totale della nostra carta, un cambio che aspettavo da tempo ma che per diverse ragioni ho voluto spostare a questo mese..
È stato un lavoro lungo 55 giorni…tra prove, riprove e assaggi infiniti.

La prima cosa che mi viene da dire è che in tutto questo senza l’appoggio dei miei ragazzi, tra nuovi innesti e vecchi, non ci sarei mai arrivato.
Ho la fortuna di avere un team di grandi.

In 3 anni e 2 mesi siamo riusciti a mettere su piatto 100 dessert, tutti diversi tra elaborazioni, concetti e metodi di presentazione che ora, stamattina, riguardando tutti i file, mi viene da dire “Tu sei matto”.
Ci siamo messi in gioco dal primo giorno e dal primo momento e tra momenti belli e brutti, con l’appoggio di chi conta, siamo sempre andati avanti cercando di sorprendere e far riflettere i nostri ospiti all’enoteca cercando di dare una nostra idea di pasticceria ben precisa.

20140130-091339.jpg

Tutto passa dalla passione che ci mettiamo manipolando, studiando e scrivendo tutto quello che ci ispira. Riuscire a trasmetterlo è bellissimo.
Stamattina mi sono svegliato pensando a cosa sta cambiando nel mio modo di concepire dessert.
Cento dessert sono tanti per scriverci un libro, ma non è questo che voglio adesso.
Questo non è il momento di mettere il lavoro in cornice, è il momento di riflettere, fare due passi indietro, farne uno laterale, e poi andare avanti.

20140130-092002.jpg

Con questo post voglio ringraziare chi ha reso possibile il raggiungimento di questo obiettivo, questa corsa ad ostacoli.
GRAZIE.
Guardiamo avanti insieme.

.

20140130-092908.jpg

Post scritto ascoltando: The national – Boxer

Annunci