L’ultimo cocomero

“Una volta nei giorni di Ferragosto arrivava l’uomo che vendeva i cocomeri. L’ambulante piazzava le sue casse di cocomeri e qualche altra frutta di stagione a ridosso del campo sportivo, vicino all’incrocio della strada che arriva giù dalla collina. Poi sotto un  tendone verde rettangolare disponeva le panche intorno a un lungo tavolo e aspettava seduto vicino alle casse. Ogni estate il marciapiede bollente cercava di mangiarsi la sua sedia pieghevole che però resisteva fino a fine settembre, quando i primi temporali lo facevano sloggiare..”

Il sole scottava e il cocomero dissetava.

Perle di cocomero, latte di mandorla, fragoline ed erbette:

Immagine

 

Nostalgia.

Anche la nostalgia è una sensazione che aiuta a far scattare scintille.

 

Post scritto ascoltando: Incubus – Make yourself