Piovono Albicocche

Ideare, disegnare, preparare e poi assaggiare…
Il processo sentimentale che ci fa sorridere quando assaporiamo e ci accorgiamo che le combinazioni funzionano, proprio come le avevamo in mente.

Fare pasticceria, così come fare cucina passa sempre dagli obblighi morali ed etici delle persone, ma sopratutto si parla di preparare con i migliori ingredienti, manipolati nel modo giusto e con la giusta tecnica, e ovviamente presentarli nel modo migliore.
Ma si parla anche di raccontare una storia, di catturare l’attenzione del nostro interlocutore.

Arriva questo periodo dell’anno e si parla di freschezza della frutta, e noi abbiamo voluto mettere insieme i colori di un’insalata di verdure tipicamente estiva, facendola diventare un’insalata dolce:

Albicocca fresca, polvere gelata di cocco, meringa di tè verde, sorbetto di lamponi e plum cake allo yogurt simulano le carote, la mozzarella, il pomodoro, la mollica di pane bagnata con olio e aceto.
Il tutto risulta fresco, molto fresco e divertente considerando le 5 diverse consistenze che compongono questo dessert.

20130723-175456.jpg

20130723-175522.jpg

Post scritto ascoltando: Sarah Mckenzie – Close your eyes

Annunci

2 pensieri riguardo “Piovono Albicocche

  1. Gentilissimo Maestro,
    pochi giorni fa ho degustato questo “particolare” dessert all’Enoteca, e volevo chiederle alcune spiegazioni:
    1) c’era scritto “albicocca marinata …” , marinata in che cosa?
    2) l’albicocca è stata servita con la buccia, perchè?
    3) la buccia, seppur buonissima, faceva uno strano effetto in quanto la sua “texture” incontrandosi con la “texture” di quello che io pensavo fosse pan di spagna e ora leggo essere plum cake allo yogurt andava a “confondere” le papille gustative, perché la ricerca di questo effetto “insolito”?

    Lei forse voleva fare una sorta di PANZANELLA toscana dolce?

    Comunque complimenti per la Sua continua ricerca.

    Adele Spadafora

    1. Grazie per essere venuti all’enoteca ancora una volta 🙂 ci fa sempre piacere!

      quando si ha a che fare con frutta fresca succede che a volte arrivi leggermente più indietro rispetto ad altre, e quindi la mariniamo con uno sciroppo di zucchero leggero.
      L’albicocca, cosi come la pesca o molto spesso la mela la serviamo con la buccia per un fatto di consistenza e gusto, la buccia oltre a dare un tocco di acidità riesce a mantenere la polpa integra anche dopo una cottura in forno.
      In generale la frutta fresca ci piace servirla integralmente e in modo naturale,senza “vivisezionarla”.
      La sensazione insolita che ha provato combinando il biscotto con L’albicocca è interessante: un morbido/biscotto con il carnoso/frutta che combinato con il cocco fornisce un gusto acido moderato e dolce, mi spiace che non sia riuscito a lei.
      Questa tipologia di dessert, dall’apparenza estetica casuale e disordinata, racchiudono un equilibrio millimetrico, che a volte può anche dare questi risultati.

      La nostra idea è quella di prendere i colori delle verdure di un’insalata tipicamente estiva ( che può essere anche la panzanella) e portarli in un dessert.
      Grazie del commento e Spero comunque che abbiate passato una bella serata e vi aspettiamo presto!

      Un saluto

      LL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...