Sforniamo

Sfornare il pane con la pala: il gesto ordinario del panettiere.

Aspettare che la crosta inizi a fare quel bellissimo suono.

Profumo di vita.

20130531-201956.jpg

Post scritto ascoltando: Jamie Cullum- Momentum

Annunci

147 giorni

147 giorni fa ci hanno portato dei rami di pino marittimo invernale.
La mia idea era quella di provare a ricavare un olio dal profumo e gusto forte, da poter utilizzare nella preparazione di creme, caramello, biscotti morbidi e frollini.

Mi interessa molto l’introduzione di grassi aromatizzati a freddo o a caldo negli impasti di base, in modo da riuscire a dare più personalità alla singola preparazione, in questo periodo ci stiamo spingendo molto verso questa direzione e la voglia di esplorare è tanta..

Quindi:

A dicembre 2012, abbiamo tostato in forno e poi chiuso sottovuoto in parti uguali le foglie e i rami ( per dare il caratteristico aroma di resina) di pino, prima abbiamo scaldato il tutto a bagnomaria a 65 gradi per 8 ore, successivamente abbiamo lasciato per diverso tempo( 140- 150 giorni) l’olio in infusione a temperatura ambiente oppure in frigorifero( a seconda della temperatura, se l’ambiente è troppo caldo lasciare in frigorifero.

Risultato finale:

20130504-173514.jpg

Non potete capire che profumi..

Post scritto ascoltando: The Ocean- Pelagial