Guardare attorno.

Questa settimana l’ho passata in compagnia di grandi colleghi ed amici, persone umili che hanno creato qualcosa di meraviglioso.
Grazie Joan, Jordi e Josep.

20120129-184623.jpg

20120129-184651.jpg

Domani si torna a casa.

Annunci

Uno in più

Ieri mattina guardavo e rileggevo tutti i documenti e le ricette dell’anno appena trascorso e mi sono reso conto che è stato fatto un lavoro incredibile.

Proprio un anno fa, il 4 gennaio 2011,  ho iniziato la mia esperienza lavorativa all’enoteca, e personalmente devo dire che tutto mi sarei aspettato, tranne di ritrovarmi un anno dopo con un bagaglio annuale che supera le 70 elaborazioni tra dessert , pane, cioccolato.

La fiducia dimostratami sin dal primo momento da Italo e Riccardo e dal sig.PInchiorri e sig.ra Feolde è stata la scintilla che ha fatto in modo che i miei limiti potessero solo annullarsi per far posto all’immaginazione, ma non solo; un grande merito va soprattutto alla squadra che mi supporta e “sopporta” la mia isteria creativa quotidiana, Kohei, Miranda e Leonardo, loro sono le mani e la testa di un progetto che un anno fa mi sembrava una montagna da scalare.

Un anno fa, ho voluto iniziare questa nuova fase da una pagina bianca sulla mia scrivania, una pagina che ha un significato: la totale divisione con ciò che prima era stato fatto e la voglia di voler scrivere  una nuova pagina personale e professionale per me e per i ragazzi che lavorano con me, tutto da scrivere e tutto da cancellare; tutto da guadagnare, nei momenti belli e in quelli brutti.

Quella pagina non è neanche a metà.

Lo dico perché il mio percorso e quello di chi mi accompagna è ancora lungo, difficile e avventuroso, e anche se quello appena trascorso è stato forse l’anno più “ricco” Creativamente parlando, penso che ci sia ancora tanto da dimostrare e da fare, perché  non ho ancora fatto niente, perché non abbiamo fatto niente e perché c’è da lavorare duro per superarsi e fare meglio, sempre meglio di ciò che si è fatto.

La soddisfazione è grande quando gli ospiti dell’enoteca Pinchiorri escono dalla porta felici, è per loro che lavoriamo duro, ed è per loro che continueremo a ricercare, scovare e provare nuove sensazioni da poter trasmettere, perché in fondo, noi siamo solo dei messaggeri di emozioni.

“Sii creativo, gli uomini imparano a volare solo quando smettono di imitare gli uccelli” Paulo Coelho.

1/1

“L’immaginazione è l’aquilone che vola più in alto di tutto e tutti” L.B.

Tantissimi auguri di un prospero 2012 con le persone più vicine a voi.