Piu’ riflessioni sulla sfoglia


Come avrete potuto notare mi piace la storia,le definizioni e il definire una cosa o un’altra e’ sempre stato nella natura di tutti.La pasticceria e’ un lavoro definito,con regole e con grammature specifiche,con passi da seguire e da non saltare, e una ricetta come la pasta sfoglia,oggi ci fa ritornare in mente che essere semplici e’ veramente difficile.

Mi piace chiamare la sfoglia il “pane dei pasticceri” perche’ riesci a dominare perfettamente la tecnica solo dopo anni di pratica e prove.

Ad oggi sono pochi i ristoranti di alta cucina che servono un dessert che comprende,tra i vari elementi,una pasta sfoglia,un savarin,un baba,perche no?.
Io credo che la conoscenza delle radici,della storia,sopratutto quella gastronomica,sia molto importante,non ti puoi affacciare al futuro se prima non hai capito perche’ sei dove sei,e’ un giro riflessivo che a molti sembrera’ banale,ma io lo vedo come un passaggio fondamentale nel quale io spero di ritrovarmi sempre piu’ spesso,e spero anche voi, quando cerco ispirazione.
Continuo a pensare che l’evoluzione di oggi e’ sempre piu’ sana,piu’ viva e forte che mai,ma e’ solo grazie alla conoscenza delle radici territoriali,storiche ed emozionali di ognuno di noi.
Annunci

Un pensiero riguardo “Piu’ riflessioni sulla sfoglia

  1. In the 'states, I think there are less people being trained with Puff pastry, babas, etc.For big production of puff paste, etc. you would need a "sheeter".Great articles as always!Ted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...